Archivio tag: politica

Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, nasce il Centro studi e ricerca sul cibo sostenibile

Lunedì 22 gennaio presso l’Aula Magna della Cavallerizza Reale di Torino è stato presentato alla stampa il nuovo Centro di Studi e Ricerca sul Cibo Sostenibile, realizzato da Università di Torino, Politecnico di Torino, Università del Piemonte Orientale e Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Sono intervenuti Stefano Geuna, Rettore Università di Torino, Guido Saracco,

“Una cabina di regia degli investimenti, una politica di territorio per la valorizzazione dell’Oltrepò Pavese”. Intervista a Carlo Pietrasanta, decano dell’Enoturismo italiano

Il futuro dell’Oltrepò Pavese visto da Carlo Pietrasanta, tra i fondatori del Movimento Turismo del Vino in Italia e fra i più grandi esperti di enoturismo del Paese, somiglia a un puzzle da mettere insieme nella comunione d’intenti e avendo fisso in mente il generare

Fivi, appello per rivedere il criterio di rappresentanza nei consorzi: si chiede un tavolo di confronto

La Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti lancia un nuovo appello alla tutela dei piccoli produttori, con una lettera inviata al Sottosegretario Gian Marco Centinaio. La rappresentanza di tutti all’interno dei Consorzi è un tema sollevato e dibattuto da tempo dalla FIVI, che nelle scorse settimane si è riacceso a causa delle problematiche relative

Italia al voto, ma chi parla di agricoltura ed enoturismo?

[intro-text size=”25px”]Infuria la campagna elettorale ma agricoltura, vitivinicoltura, enoturismo e la gestione sostenibile dei territori non sono temi che interessano quanto dovrebbero visto ciò che rappresentano. A denunciarlo è l’Associazione Nazionale Città del Vino. I sindaci dall’associazione, rete di 450 comuni italiani a vocazione vitivinicola nata

I testi, le immagini e la grafica presenti su questo blog sono protetti ai sensi della normativa vigente sul diritto di autore e sulla proprietà intellettuale. Il blog non è aggiornato con una periodicità fissa e non rappresenta un prodotto editoriale.